Giochi Vintage

Quando eri ragazzino quanti pomeriggi hai passato chiuso in una sala giochi o in cameretta a giocare con gli amici con le tue prime console di gioco. Quanti ricordi vero? Quanti giochi in cui dovevi schiacciare pulsanti e levette, bene in questa sezione ti facciamo tornare bambino o adolescente con una vasta di giochi e console di gioco vintage.

Mini console portatili vintage

Questo genere di console sono sempre piaciute perché molto pratiche e trasportabili ovunque, potrebbe essere anche un ottimo regalo a un amico

Giochi da tavolo vintage

Nel nostro catalogo non potevano mancare queste meraviglie rétro, i giochi in scatola vintage sono in grado di farti tornare indietro nel tempo e passare un pomeriggio differente con i tuoi amici. Non perderti le migliori offerte e compra subito un pezzo di storia!

Console vintage Arcade degli anni 80

Qui troverai una gamma di giochi arcade vintage che ti tenevano incollato allo schermo per ore e ore nei pomeriggi dopo la scuola. Tuffati nuovamente in quei bei momenti e torna nuovamente bambino giocando a questi fantastici giochi. Ci sono tantissime console che ogni anno si aggiornano e che negli anni sono diventati brand molto famosi che tutt’oggi sono sul mercato, come la Nintendo, la Sega, l’Atari, la Playstation, ecc. Non perdere queste console vintage sempre bellissime che ti riporteranno indietro nel tempo.

Controller di gioco degli anni 70, 80 e 90

Non perderti questi fantastici controller di giochi. Invita gli amici e inizia a giocare con loro con questi controller che ti riporteranno indietro nel tempo. Cosa aspetti, acquista il tuo preferito.

Guida all’acquisto delle console vintage

Sei un appassionato di vecchie console e vecchi giochi? Allora sei nel posto giusto. Prima dell’avvento degli smartphone con i quali puoi giocare tranquillamente con emulatori di console portatili come il Game Boy, Game Boy Ds, la PS portatile, ecc. esistevano queste fantastiche console con le quali potevi passare ore e ore senza stancarti. Inizia a divertirti come facevano i ragazzi degli anni 80 e 90. Le cose che devi assolutamente controllare quando deciderai di comprare una console vintage sono:

  • Il Display: questa è una delle caratteristiche più importanti nella scelta della console vintage, anche perché è lì che si può vedere il gioco e l’andamento della partita, il display può variare da 2 pollici a 5-6 pollici;
  • Il Design: le forme devono essere ergonomiche in modo tale da poterla trasportare e tenerla tra le mani in modo pratico e molto funzionale;
  • Il peso: deve essere abbastanza leggera e non avere un peso consistente in quanto potrebbe diventare veramente scomoda da portare e soprattutto da tenere tra le mani;
  • I controlli: i tasti devono essere inseriti nel telaio dove è sistemato il display. Nella console portatile troverai diversi tasti e un pad direzionale. I tasti ti daranno modo di controllare il gioco, il pad serve per spostare e indirizzare il personaggio del gioco.

Anche per i giochi vale la stessa regola della console, dovrai valutare bene quelli compatibili infatti ogni console portatile, a seconda della marca, utilizza le proprie cartucce gioco, quindi dovrai stare molto attento a trovare quello adatto e compatibile con la console che sceglierai di acquistare o avrai acquistato. Devi anche tenere presente che queste console vintage funzionano a batterie, per poterle utilizzare ovunque quindi devi assicurarti di conoscere che batterie vengono utilizzate dalla console che hai deciso di acquistare. Quando sarai in casa potrai ricaricare la console attraverso la rete elettrica. Attenendosi a queste piccole regole e informazioni potrai acquistare in tutta sicurezza la tua console rétro preferita. Buon divertimento!

Storia della console

La consolle è un apparecchio elettronico usato esclusivamente per i video giochi. Per la visualizzazione dei giochi è possibile collegare la consolle anche alla televisione ma la maggior parte di quelle portatili hanno uno schermo integrato. Le nuove console possono essere comunque utilizzate anche per la riproduzione dei CD, dei Blu-ray, dei DVD ma anche collegarsi a internet. Le prime console potevano utilizzare solo un numero ben limitato di giochi. Ma quando è nata la prima console? Si può dire che Ralph Baer iniziò negli anni 60 a creare i primi prototipi ma fu nel 1972 che la Magnavox Odyssey produsse e commercializzò negli Stati Uniti la prima console, che raggiunse il suo apice con l’uscita del gioco Pong nel 1975. Fu dagli anni 80 che molte società iniziarono a specializzarsi sempre più in queste console, quindi sempre più potenti e più capaci, anche in grado di eseguire programmi complessi. In quegli anni le maggiori case produttrici e distributrici di console furono la Atari, la Nintendo e la Sega, e nel 1983 la Nintendo pubblica il Family Computer (Famicom) che uscì in Giappone. Supportava figure bidimensionali con alta risoluzione e la grafica era di gran lunga migliore di tutte le altre console sul mercato di allora. Questa console può convertire anche i classici giochi da sala come Donkey Kong e proprio da questo momento la Nintendo inizierà a inserirsi nel mercato in Nord America. Esce quindi la Nintendo Entertainment System che permette di avere le cartucce dei giochi più grandi rispetto a quelle delle altre console e si riconoscono perché di colore grigio. Queste cartucce (game pak) permettevano anche di salvare la partita giocata e di poterla riprendere. Esce così il primo gioco che fece furore per interi anni, e ancora oggi piace, Super Mario Bros cui, visto la grande distribuzione di questa console, si aggiunsero altri giochi molto popolari come le saghe di Super Mario Bros, Dragon Warrior, The Legend of Zelda, Metroid, Final Fantasy e tantissimi altri. Dopo la metà degli anni 80 esce una nuova console portatile che ha una croce direzionale e i tasti A e B creati e inventati da Gunpei Yokoi. Ma fu solo nel 1986 che Nes sbarca in Europa, ottiene un discreto successo ma in quel periodo anche Sega Master System che riscuote un gran successo in una bella fetta di mercato delle console. Nel 1989 viene prodotto il primo Nintendo Game Boy. Tra il 1994 e il 1995 esce anche la prima Play Station e la Sony grazie al processore a 32 bit diventa la protagonista assoluta. Negli anni successivi escono sul mercato altre console sempre più tecnologiche, nel 2001 Microsoft mette sul mercato la prima Xbox e nel 2006 la Nintendo mette sul mercato Wii, che l’aiuta a risollevarsi dalle perdite causate dall’ingresso delle altre società che si spartiscono le fette del mercato. Da allora sono uscite le nuove Playstation, le nuove Xbox, i nuovi Nintendo Ds e molte altre.